Wednesday, 7 January 2009

The return of the emigrant, Part I: The Good

[versione in Italiano in fondo]

Part II - Part III

...aaand we're back! And it really feels like I have been on vacation! For the first time since I was, like, 6 years old I didn't do any work over the Christmas break, and didn't feel guilty about it. Time will tell whether or not this has been a good idea - but I definitely liked it! I didn't see my friends quite as often as I would have liked - partly through my own laziness - but what I saw, I enjoyed.

I also managed somehow to pack in a large number of exhibitions, mostly with Nick: one on Herculaneum (which had among other things some very cute bronze statues of a pig and some deer), one showing dinosaur fossils (you can never go wrong with dinosaurs, even though it was a bit overrun with hyper children), and a wonderful one on the Etruscans (check out the awesome Gorgon and other items here).

Another great thing I saw was Emir Kusturica's documentary on Maradona, which came out in May of 2008. Sadly I only watched a little over half of the whole thing, but it was awesome - sure, Kusturica can get a bit pompous at times, and one suspects that it's just one big excuse for him to kick a ball about with Diego, but it was also very very compelling and there is something so incredible about the whole phenomenon. Highly recommended.

Lest this all sounds too pretentious, let me add that my dad's cooking was as stellar as ever, too. Also, on the flight back from London to NYC I had the pleasant surprise of being upgraded by BA to 'premium economy' - how kind of them, after only nine years of almost loyal custom...Anyway, the main differences were that the seats were a bit wider, and comfier, and the headphones nicer and noise-cancelling - though I suspect these are all rather more appreciated on overnight flights, which mine wasn't.

I confess that the idea of leaving Europe again brought me to floods of tears, but I have so much to do at work, and so much that I want to do outside work, that I'm hoping I will quickly start feeling settled again and with a vague sense of feeling 'at home'. If not...well, there are plenty of visits from friends to look forward to, and a blitz of mind to England in March...

Coming up: Parts II & III.


Eccoci di nuovo qua! E mi sembra davvero di essere stata in vacanza. Per la prima volta da quando avevo tipo 6 anni non ho lavorato o studiato per nulla durante le vacanze di Natale, e senza l'ombra di un senso di colpa. Staremo a vedere se questa sia stata o no una buona idea - ma di certo mi e' piaciuto! Non sono riuscita a vedere i miei amici tanto quanto avrei voluto - in parte per pigrizia mia - ma quando ci siamo visti, mi sono divertita.

Sono invece riuscita in qualche modo a vedere un bel po' di mostre, perlopiu' con Nick: quella su Ercolano al Museo Archeologico (che aveva tra le altre cose delle statue di bronzo molto carine di maialini e cerbiatti), i dinosauri alla Citta' della Scienza (non si sbaglia mai con i dinosauri, anche se c'erano un po' troppi bambini ipereccitati!), e una bellissima sugli Etruschi a Roma (fantastica, tra le altre cose, la Gorgone che si puo' vedere qui).

Un'altra cosa fantastica che ho visto e' stato il documentario su Maradona di Emir Kusturica, che e' uscito a maggio del 2008. Purtroppo ne ho visto solo poco piu' della meta', ma era davvero eccezionale -anche se Kusturica se la tira un po' a volte, e viene il sospetto che sia solo una scusa per palleggiare con Diego, e' davvero molto affascinante e c'e' qualcosa di incredibile nel fenomeno di massa. Molto raccomandato!

Giusto per scendere di tono, aggiungo che mio padre ha cucinato impeccabilmente come al solito. Inoltre, di ritorno da Londra a NYC ho avuto la piacevole sorpresa di essere spostata dalla British di una classe, in 'premium economy' - troppo buoni, dopo solo 9 anni da cliente quasi fedele...Comunque, le differenze principali sono che i posti sono un po' piu' larghi, e comodi, e le cuffie piu' belle e isolanti - ma credo che tutto cio' abbia piu impatto quando si vola di notte.

Confesso che l'idea di lasciare di nuovo l'Europa mi ha portato a un fiume di lacrime, ma ho tanto da fare al lavoro, e tanto che voglio fare fuori dal lavoro, che spero che presto mi sentiro' di nuovo sistemata e con un senso di essere almeno un po' 'a casa'. Senno'...beh, ci sono molte visite di amici nei mesi a venire, e un mio blitz inglese a marzo...

Prossimamente: Parts II & III.

1 comment:

Fuffa said...

Mi spiace correggerti ma credo che all'età di 5 anni scrivesti una relazione sulle sculture di fango che facevamo in giardino:)
peccato che non abbiamo potuto vederci di più, nick avrebbe potuto dimostrare a gerry quanto è aitante durante l'inverno, quando il clima è più propizio per lui!